Basta calcolare le calorie! di Enrica Zaffini Biologa Nutrizionista

CAMBIARE SI PUO’!

“Non si ha paura delle idee nuove. Si ha paura a perdere le idee vecchie” (Arthur Shopenhauer)

Oggi vorrei parlarvi di quello che è per me il concetto di Alimentazione:

basta con il calcolo giornaliero delle Calorie (idea vecchia)!!!

Le calorie esprimono il calore generato dalla “combustione” di un alimento all’interno di un calorimetro; il corpo umano però non utilizza il calore per vivere, ma energia chimica (ATP) ottenuta nei mitocondri attraverso il ciclo di Krebs, beta ossidazione di acidi grassi e fosforilazione ossidativa … Se il nostro corpo usasse il calore BRUCEREBBE, ma il corpo umano non è una caldaia!

Pertanto noi non mangiamo le calorie, ma le molecole degli alimenti, e soprattutto con la respirazione introduciamo ossigeno, che è il principale nutriente del corpo umano; senza ossigeno si muore in pochi minuti, senza cibo e acqua si può vivere anche 8-10 giorni (idea nuova); quindi abbandoniamo il calcolo delle calorie, dobbiamo considerare le molecole alimentari e respiratorie, fare cioè attenzione alla qualità degli alimenti, basta con i cibi in scatola, già pronti, prendiamo un po’ di tempo per noi e per la nostra salute!

Buona giornata!

Enrica Zaffini Biologa Nutrizionista

Alimentazione Alcalinizzante: che cos’è – benefici – cibi alcalini. Enrica Zaffini

L’ alimentazione alcalinizzante o alcalina,è un regime alimentare di cui spesso, e volentieri, si sente parlare ultimamente, e personalmente credo modo nei benefici che ne derivano; scopriamo insieme per quali motivi.

Il funzionamento del nostro organismo si basa sul concetto di omeostasi (dal greco ομέο-στάσις, stessa fissità), ovvero la tendenza al raggiungimento di una relativa stabilità interna, un equilibrio, al variare delle condizioni esterne; per cui se il rapporto acido/base viene perduto, e se quindi l’ambiente in cui vivono le nostre cellule diventa molto acido, questa acidità penetrerà all’interno delle cellule alterando il pH del nucleo e creando certamente dei presupposti per quei fenomeni incurabili che vengono comunemente chiamati “malattie da degenerazione cellulare”
Che cosa si intende per pH?
Il pH altro non è che l’unità di misura con la quale si determina se un liquido organico (sangue, urine, ecc.) è acido o basico ovvero se, in base ad una scala che va da 0 a 14, ha un valore inferiore a 7 (acido), superiore (alcalino) o pari (neutro). Quando c’è acidità significa che vi è un eccessiva presenza di ioni idrogeni(pH sta infatti per Potentia Hidrogeni) all’interno del corpo e questo a lungo andare porta alla comparsa di diversi disturbi.
La formazione di acidi nell’ organismo è dovuta in parte alla distruzione di cellule ormai degradate, la cui eliminazione risulta fisiologicamente indispensabile, ma che a lungo andare porta alla formazione di ammoniaca e di acidi urici, ed in parte dipende dalla scelta degli alimenti da portare sulle nostre tavole, ed è qui dove noi possiamo, DOBBIAMO agire.
La determinazione dell’acidità o basicità di un alimento avviene a seguito dell’analisi delle “ceneri residue” rimaste a seguito della sua digestione; queste ceneri sono costituite in prevalenza da minerali acidi o da minerali basici, e in base a ciò determinano la caratteristica associata all’alimento in questione per quanto riguarda il ph.
Lo stress, può essere annoverato tra le cause di acidificazione dell’organismo, a cui si aggiungono fattori quali fumo, assunzione di farmaci, vita sedentaria, disidratazione e consumo di bevande alcoliche; Calcolare il proprio grado di acidosi è abbastanza semplice. Basta procurarsi in farmacia delle cartine tornasole e misurare il pH dell’urina per alcuni giorni (non la prima appena svegli ma la successiva, la seconda della mattina per capirci ). Per fare una media più attendibile, in realtà, l’ideale sarebbe misurare per qualche giorno il pH di tutte le urine della giornata. Una volta valutato il grado di acidosi è possibile agire in primis sull’alimentazione.
Come riconoscere alimenti acidificanti e alimenti alcalinizzanti?

Se un alimento presenta un importante contenuto di minerali alcalini, come sodio, potassio, calcio e magnesio,è probabile che esso risulterà alcalinizzante per il corpo; tra gli alimenti alcalinizzanti è possibile inserire, tra gli altri: spinaci, sedano, carote, fichi secchi, cetrioli, germogli di fagioli, lattuga, ravanelli, cavolini di Bruxelless, cavolfiori e funghi; sono condimenti alcalinizzanti: zenzero, peperoncino, curry, salvia, rosmarino, semi di finocchio e semi di cumino; sono cereali (o simil-cereali) alcalinizzanti la quinoa, il miglio e l’amaranto.
In generale, sono ritenuti acidificanti quei cibi contenenti zucchero e lievito, gli alimenti fermentati, raffinati, cotti al microonde o fortemente trattati; sono alimenti acidificanti lo zucchero, il miele, le uova, i gamberetti, il merluzzo, il salmone, la carne di pollo, di maiale, di agnello, di manzo e di tacchino.
Attenzione: la dieta alcalina o alcalinizzante non impone di eliminare gli alimenti acidificanti dalla propria alimentazione, ma di andare alla ricerca di un equilibrio, in modo tale da poter evitare l’eccessiva formazione di acidi all’interno del nostro organismo. Ad esempio, rendendosi conto di assumere in prevalenza cibi acidificanti, si potrebbe tentare di inserire nella propria alimentazione alcuni cibi alcalinizzanti.
Alimenti Alcalini e Alimenti Acidi
L’effetto alcalinizzante o acidificante degli alimenti è stato calcolato secondo le specifiche di Remer e Manz, (American Journal of Clinical Nutrition, 1994;59:1356-61) Potenziale di Acidificazione Renale (PRAL) espresso in mEq/100 g di alimento.
In questa tabella manca l’uva mentre in una più dettagliata (stilata dagli stessi ricercatori) che possiedo in versione cartacea, questo frutto è segnalato come fortemente alcalinizzante ( – 21 !!!). Il fatto che esistano diversi alimenti alcalinizzanti non significa assolutamente che bisogna mangiare esclusivamente quelli. Anche un’eccessiva alcalinizzazione del corpo può non essere benefica, sempre per il motivo per cui il nostro organismo deve essere in una condizione di omeostasi
Ogni cosa va portata avanti con criterio ed equilibrio, senza fissazioni! 😉

TUBERI E RADICI
Barbabietole, rape, carote, ravanelli e tutte le altre radici e tuberi commestibili hanno un effetto alcalinizzante sul corpo. Oltre a ciò sono ricche di sali minerali e fibre e quindi contribuiscono indubbiamente ad una buona salute generale dell’organismo. Possono essere mangiate sia crude che cotte al vapore o bollite e poi condite con un filo di olio extravergine di oliva.

CRUCIFERE
Gli effetti benefici delle crucifere (tutta la famiglia dei cavoli e dei broccoli) sono ormai rinomatamente conosciuti. Oltre a spostare il pH del corpo verso una leggera alcalinità rinforzano il sistema immunitario, migliorano la digestione e gli sono state riconosciute doti anche nelle prevenzione di alcuni tumori. Quando di stagione, possono essere mangiate ogni giorno, la varietà infatti è molto ampia e si può scegliere tra broccoli, cavolfiori, cavolo nero, verde, ecc.

VEGETALI A FOGLIA VERDE
Le verdure a foglia verde sono tra gli alimenti più sani che esistono e che andrebbero mangiati spesso crudi o cotti al vapore, alternandoli a seconda della stagionalità. Si tratta ad esempio di spinaci e bietole, perfetti per mantenere l’equilibrio acido-base corretto nel corpo. Anch’essi contengono fibre, minerali e vitamine, necessari al benessere quotidiano del nostro organismo.

AGLIO
L’aglio ha innumerevoli proprietà ed è considerato uno degli alimenti migliori che dovrebbe consumare chi vuole mantenersi in ottima salute. Oltre ad essere alcalinizzante, l’aglio un antibatterico naturale, migliora la salute cardiaca e aiuta il sistema immunitario, ha proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e contribuisce ad una buona disintossicazione dell’organismo. Può essere dunque considerato a tutti gli effetti un superfood, tra l’altro a basso costo e sempre disponibile.

LIMONI
Può sembrare strano parlare di limoni come di un alimento alcalinizzante dato che all’origine questi frutti hanno un pH acido a causa del loro contenuto di acido citrico. In realtà l’effetto alcalinizzante si verifica una volta che il limone si trova nell’organismo, soprattutto se è stato assunto con un po’ d’acqua la mattina a digiuno. I vantaggi sono molti: aiuta il sistema immunitario, sostiene la disintossicazione del fegato, migliora la digestione e aiuta la perdita di peso. Tutto ciò con vantaggi anche che si riflettono sull’energia e la vitalità della persona già di prima mattina.

SEDANO
Come il cetriolo, anche il sedano è un ortaggio alcalino particolarmente ricco di acqua che si utilizza molto spesso in zuppe e soffritti ma che ovviamente, per sfruttarne al meglio le proprietà, sarebbe meglio consumare crudo in pinzimonio o aggiunto a succhi e centrifughe. Il sedano offre una buona dose di vitamina C ed è consigliato come snack o spuntino anche a chi vuole perdere peso dato che ha pochissime calorie ed è diuretico.

MELE
Anche le mele, come la maggior parte della frutta, sono alcalinizzanti e in più forniscono al corpo fibre, essenziali per il benessere intestinale, e nutrienti come vitamine, minerali e altre sostanze utili all’organismo per rimanere in buona salute. L’ideale sarebbe consumarle con la buccia che è la parte più ricca di nutrienti, ma per poterle mangiare integralmente è molto importante che siano di provenienza biologica.

AVOCADO
L’avocado può essere considerato un vero e proprio dono della natura viste le sue caratteristiche. Ha fama di essere molto calorico in quanto contiene moltissimi grassi ma in realtà si tratta di grassi buoni (compresi gli Omega 3) e mangiato con criterio in realtà non contribuisce all’aumento di peso. Questo frutto contiene inoltre sali minerali, vitamine, antiossidanti ed è considerato un buon alcalinizzante del pH.

UVA
Un altro frutto straordinario dal potere alcalinizzante sul corpo è l’uva. Ogni volta che mangiamo un grappolo forniamo al nostro corpo acqua, sali minerali, vitamine e antiossidanti come il famoso resveratrolo.

 

Provate ad aumentare il consumo di questi cibi benefici nella vostra dieta e vedrete i risultati!

Enrica Zaffini Biologa Nutrizionista

Insalata di bulgur con verdure

La ricetta di questa settimana ci viene proposta da Enrica Zaffini la nostra Biologa Nutrizionista. 

Le ricette semplici e veloci, ma allo stesso tempo gustose e sfiziose sono le mie preferite!Esistono tanti cereali: mais, farro, orzo, riso, miglio … Ma pochi conoscono il miglio, un prodotto del frumento, infatti le sue caratteristiche ricalcano quelle del frumento integrale: ottimo apporto di fibre, ma anche di vit B, potassio, fosforo, è ricco inoltre di folati, e tutto queste proprietà fanno del miglio un alimento ideale per i bambini in fase di sviluppo e donne in gravidanza. I semi di zucca presentano, tra le tante proprietà, un elevato contenuto di triptofano, aminoacido precursore della serotonina, che contribuisce al buon umore, oltre che assicurarci un buon riposo delle ore notturne; rappresentano inoltre una buonissima fonte di omega 3, acidi grassi essenziali; fonte di zinco, ferro, fitosteroli, e contribuiscono anche ad alcalinizzare il nostro organismo!

Ingredienti per 4 persone
200 g di bulgur
4 cipollotti
200g di pomodorini
1 limone non trattato
semi di zucca
olio evo

Preparazione
lessare il bulgur per dieci minuti, pulite e tagliate a rondelle i cipollotti, tagliate a pezzetti i pomodorini; grattugiate la scorza di limone, poi spremetelo e tenete da parte il succo; scolate il bulgur, conditelo con 4 cucchiai di olio evo, mescolate e lasciate raffreddare; aggiungete cipollotti, pomodorini, qualche cucchiaino di semi di zucca,un cucchiaio di succo di limone, e mescolate bene .. Buon appetito;)

Enrica Zaffini. Biologa Nutrizionista

Storie di successo: la trasformazione di M.C.

Questa settimana vi presento M.C. e  voglio condividere con voi la bellissima testimonianza.

Personalmente ricordo e ricorderò per sempre questo inizio percorso, da subito una sfida di grande valore, di grande importanza.  Si esatto, era davvero molto importante che non si spaventasse per ciò che l’attendeva, non volevo che tornasse a quello stile di vita che ti toglie la vita.  Si è trasformata nella vincitrice indiscussa delle mie soddisfazioni 2015 Professionali !
Non voglio aggiungere altro, perché le sue parole, più delle mie saranno comprese da chi come lei ha combattuto o cerca di combattere con se stessa/o.

 

IMG_2942 [532474]

 

 

Dicono che se non ti scatta quel “qualcosa dentro” ci puoi provare mille volte ma non ci riesci; certe volte però ad aspettare che ti scatta quel qualcosa dentro, la situazione degenera e allora bisogna guardare solo la realtà dei fatti, rimboccarsi le maniche e buttarsi. Il mio percorso è iniziato esattamente il 29 aprile 2015, 9 mesi fa. Me lo ricordo quel giorno, quando solo una breve passeggiata mi aveva reso paonazza e senza fiato, praticamente una schifezza.

Questo percorso io l’ho preso come un dato di fatto, dovevo farlo perché non avevo altre alternative, un po’ l’ultima spiaggia, dopo aver provato  un milione di diete mai riuscitepoi non so bene nemmeno io cosa sia successo, ma mi sono completamente “abbandonata” alla nuova quotidianità e il movimento con il mangiar sano hanno iniziato a far parte della mia vita.

Dal punto di vista alimentare credo sia stato un toccasana il consiglio di eliminare completamente tutto quello che c’è di preparato /industrializzato e basare i pasti sono su pietanze naturali. Io prima quando facevo le classiche diete, continuavo a mangiare sempre queste cose industrializzate, in minore quantità, solo che poi queste schifezze ti fanno entrare in un meccanismo sbagliato perché meno ne mangiavo e più le bramavo. Eliminare completamente questo tipo di cibo mi ha permesso di disintossicarmi completamente, dopo un periodo di tempo  il corpo non  cerca più questi alimenti, quindi questa è sicuramente una cosa da fare.

L’altro aspetto è l’attività fisica: parliamoci chiaro a me il movimento non piace per niente, sono una pigra “dentro”, divano dipendente, ma chi ha problemi importanti di peso, si deve muovere punto e basta. Quindi allenamento dopo allenamento, anche quando ancor prima di cominciare scuotevo la testa dicendo che non ce l’avrei fatta, alla fine ce la facevo e niente sembrava impossibile.

Tutto quello che ho fatto, l’ho fatto però perché non ero da sola, certe cose da sola non credo si possano fare, perché è importante essere seguiti da un professionista, ma è anche tanto importante se non fondamentale, potersi appoggiare ad un’altra persona, avere una spalla insomma, essere in due a lottare. Io a Simone mi sono appoggiata tante volte, eccome se mi sono appoggiata per non cadere, perché la strada era in salita, perché avevo bisogno che Simone mi spronasse, che Simone mi tirasse, che Simone mi indicasse la via, avevo bisogno che Simone mi mandasse un messaggio dopo l’allenamento per sapere se ero viva, che Simone mi chiedesse l’aggiornamento peso, avevo bisogno che Simone mi chiedesse semplicemente come stavo.

Simone è bravo, tanto bravo ed è a lui che non smetterò mai di dire GRAZIE ,

grazie Simo perché stai riuscendo dove altri prima non ce l’avevano fatta, grazie Simo perché stai ridando un nuovo sapore alla mia vita, grazie Simo per tutte quelle volte che non ce la faccio ma tu mi sei vicino a dimostrarmi che non è vero, grazie Simo per esserti svegliato con me per tanti mesi alle 5 di mattina per iniziare l’allenamento alle 6, grazie Simone perché non sono molto brava con le parole e spero tanto che un semplice GRAZIE possa farti capire anche solo in piccola parte cosa  hai fatto per me !

Il percorso con Simone non è finito, siamo a buon punto ma non è finito: Probabilmente si modificherà quando decideremo che potrò seguire un functional group invece di lezioni individuali, ma a tutte le persone che leggono e seguono, vorrei solo dire PROVATECI ANCHE VOI, perché potrebbe essere la volta che ci si riesce, potrebbe essere l’inizio di qualcosa di nuovo, perché è tanto bello sentirsi bene e in salute, perché è un dovere nei confronti di noi stessi vivere bene, quindi PROVATECI ANCHE VOI e magari tra qualche mese l’articolo sul blog di Simone che parla di TRASFORMAZIONI potrebbe avere VOI come protagonisti!  😉

 

Continua l’allenamento! seconda scheda

Com’è andata la ripresa al movimento dopo le feste ?
Hai eseguito il tuo allenamento, hai fatto il tuo primo passo ?

Bene, allora andiamo avanti…

E’ già pronto per te il 2° allenamento.  Ricorda che ora la cosa più importante è persistere, non mollare. Ci saranno momenti in cui preferirai non andare, restare al caldo, oppure non muoverti dal divano o da davanti alla tv, pc o tablet o playstation. Attento, questa è la merda che ti sta fottendo il cervello e il tuo corpo. Questa è la tua guerra e quelli sono i nemici che col la loro gradevolezza ti stanno rovinando, e nei tuoi momenti di lucidità tutto questo lo vedi, e lo vedi bene!

Quindi forza è ora….  vai a prepararti e inizia il tuo nuovo allenamento !!!  Allenamento 2

E se stai leggendo questo articolo ma ti sei perso il Primo Passo, nessuna paura, lo trovi qui: Allenamento 1 scarichi l’allenamento e sei pronto ad iniziare!

Il Cambiamento non si ferma, il cambiamento parte integrante della vita stessa!

 

 

 

Polpettine di ceci su letto di semi di sesamo e girasole, con contorno di verdure miste!

Questo sarà un nuovo appuntamento settimanale che proporrà ricette semplici e sfiziose, che hanno una denominazione comune a tutti quelli che le prenderanno in considerazione : la propria salute! Tutte le ricette che proporrò saranno prive di latte, burro, e olio in cottura,  quasi completamente senza i raffinati come farina bianca, zucchero bianco, sale bianco e altre accortezze che solo chi ha cominciato a pensare alla propria salute anche attraverso l’alimentazione potrà apprezzare veramente.

Queste ricette non vedono la realizzazione o la creatività di uno chef alla Gordon Ramsay, ma ben si di una persona come tutti voi, neo mamma, che si occupa della propria famiglia, che ha obiettivi lavorativi e che compatibilmente a tutto questo sa dare importanza e curare l’alimentazione sua e di conseguenza anche mia e della nostra piccola. Si esattamente lei è la mia compagna e nella vita farà tutt’altro che la cuoca.  Mi piace che sia tutto così, semplice, naturale, alla portata di tutti….dove tutti possono.
E se hai una ricetta carina e sfiziosa da proporre, inviamela, e sarò lieto di inserirla come prossima ricetta del  Blog!

POLPETTINE DI CECI:

Ingredienti:

380 gr di ceci freschi

1 cipolla piccola

1 spicchio di aglio

1cucchiaio di curcuma

prezzemolo fresco

1 uovo

5-6 cucchiai di faina di ceci

Esecuzione:

frullate tutti gli ingredienti insieme aggiungendo piano piano la farina di ceci fino a quando il composto sarà abbastanza compatto, aggiungere sale e un cucchiaio di olio di oliva . Dividete il composto in piccole palline, mettetele su carta da forno e infornare per 25 minuti a 180°. Servire con salsa thain o salsa di soia!

Provatela e fatemi sapere se vi è piaciuta! 

Da oggi un’importante collaborazione: la Biologa Nutrizionista Enrica Zaffini

E’ per me motivo di grande orgoglio presentare questa collaborazione, che ritengo fondamentale per dare un valore oggettivo a quello che da sempre sostengo nella potenza e importanza di una sinergia tra Attività Fisica e Alimentazione, che potremmo tradurre con due semplici parole : salute e benessere.
Alla base di ogni percorso serve conoscenza, e sotto questo aspetto oggi fisso un mattone.
Sarà quindi a disposizione a Riccione su appuntamento Enrica Zaffini, Biologa Nutrizionista. 
La sua presenza sarà un punto fermo all’interno dei miei percorsi e ci incuriosirà con un appuntamento fisso sul Blog dedicato al mondo e alla conoscenza dell’alimentazione e dell’alimento al fine di correggere errori e cattive abitudini.
Andiamo a conoscerla meglio : 
 IMG_2829 [474702]
Sono Biologa Nutrizionista, mi occupo di Nutrizione Clinica in vari ambiti, sia fisiologici che patologici, dal bambino all’adulto; formulo Terapie Nutrizionali Personalizzate, previa visita comprensiva di esame bioimpedenziometrico.
Ma chi è il Biologo Nutrizionista? L’unico professionista per cui esiste una norma giuridica che gli riconosce le competenze necessarie a valutare i fabbisogni nutrizionali e a prescrivere diete, conseguenti alla valutazione, senza il bisogno dell’approvazione del medico, a differenza del dietista, operatore sanitario che per legge può operare esclusivamente su indicazione di un medico o di un biologo nutrizionista (La legge 396/67, art.3, lettera B attribuisce alla competenza del Biologo la valutazione dei bisogni nutritivi ed energetici dell’uomo, degli animali e delle piante”).Non amo la parola “dieta”, mi piace piuttosto parlare del suo significato: etimologicamente ci riporta a termini quali regime, stile, tenore di vita, pertanto dieta è sinonimo di alimentazione equilibrata e consapevole. Obiettivo primario delle mie terapie nutrizionali è appunto, quello di mangiare con piacere e responsabilmente: oggi giorno ci troviamo sempre più spesso travolti da stili di vita frenetici e stressanti, che ci fanno perdere di vista l’importanza di quelle che sono le reali esigenze del nostro organismo; il mio ruolo è quello di aiutare i miei pazienti a migliorarsi e curarsi tramite terapie nutrizionali personalizzate, in modo da poter affrontare ogni giornata al massimo delle proprie potenzialità e seguendoli verso uno stato di maggior benessere psico fisico.Lo sport, uno stile di vita. Avendo un passato da nuotatrice agonista, questo era proprio il mio mondo, doverlo abbandonare, per cause di forza maggiore, non è stato affatto facile. Mi sento quindi di poter affermare con decisione che attività fisica ed alimentazione sana ed equilibrata sono due variabili importanti per la salute, per cui l’una non può prescindere dall’altra; mantenersi attivi aumenta la quantità di energia consumata, fatto fondamentale per il controllo del peso corporeo. Infatti l’obiettivo secondario delle mie terapie nutrizionali, ma non per questo di minor importanza, è pertanto quello di affiancare alla terapie nutrizionali movimento sia esso il più possibile specifico e seguito da chi è di competenza; ricordatevi che con l’aumentare dell’età il metabolismo rallenta, e la necessità di muoversi di più e mangiare in modo equilibrato per mantenere costante il bilancio energetico, viene ad essere una prerogativa fondamentale.
Per questo io e Simone saremo da oggi la squadra di professionisti che vi aiuterà a raggiungere il vostro obiettivo di benessere!
Enrica Zaffini

Salute, business e responsabilità

La scienza procede grazie alla ricerca, ma i ricercatori vengono continuamente messi alla gogna dall’ignoranza. L’evoluzione della tecnologia e della scienza ha permesso e permette sempre nuove scoperte che giorno dopo giorno ricevono conferme.

La stupidità sta nel mettere in dubbio la scienza solo per ciò che non ci piace o è scomodo da accettare, perchè viene sempre troppo facile accettare ciò che permette e concede comodità e pigrizia, ma molto più difficile è mettere in dubbio qualcosa che fa parte delle nostre abitudini….capire che “si è sempre fatto così” non equivale a “è giusto e ci fa bene”!

Molte ricerche impiegano anni per essere avvallate dalla medicina forense, e quando dico anni parlo anche 20/30 anni, per poi passare dalle infamie su quella ricerca alla premiazione di quella scoperta. Ecco questo mi sembra oltremodo stupido.


Prendiamo la salute, che nel mio ambito, è un tema che che mi sta molto a cuore.

La salute o meglio la poca salute produce soldi e questi purtroppo controllano molto di più le nostre vite che il buon senso. Esempio :

“gira la pubblicità di un protettore di acidità gastrica, che recita che mangiare velocemente produce reflusso gastrico e per tanto ti propongono questo medicinale da banco, che ovviamente ha nella sua assunzione diversi effetti collaterali come da bugiardino.” ora il pensiero mi sovviene automaticamente, il messaggio giusto sarebbe : “NON MAGIARE TROPPO VELOCEMENTE, EVITERAI COSI’ PROBLEMI GASTRICI E ALTRI PROBLEMI INTESTINALI.” Comprendo la difficoltà di tale ragionamento ma vi assicuro che funziona. Funziona essere intelligenti.

Cosa voglio dire :

Voglio dire che passa per una scoperta sensazionale un medicinale di questa entità, ma se invece viene scoperto che il LATTE VACCINO è dannoso per il nostro organismo fino a portare nel tempo diversi e potenziali gravi problemi, ecco che questa scoperta viene messa alla gogna.

Questo banale esempio lo potrei moltiplicare all’infinito sulla comunicazione commerciale che viene usata subdolamente facendola passare per un reale interesse verso la tua salute.

Appare molto chiaro che la salute è un vero e proprio Business. Appare molto chiaro che tu sei il custode della tua salute, ma non solo, hai il compito, il dovere, il diritto, la necessità di salvaguardare la salute dei tuoi figli.

Voglio portarti a ragionare con la tua testa, a informarti, a farti un’opinione delle cose, che può anche essere contraria a ciò che l’informazione ufficiale ci impone.

E tu? Vuoi pensare fuori dalla scatola?

pensare-fuori-dalla-scatola1

 

Functional Group!!

Ore 8:30
Good Morning Functional Group.
È il nuovo appuntamento del Lunedì e Mercoledì Mattina…Un Buongiorno potente !!!

E’ l’allenamento 100% Functional Training e si svolge all’interno di una sala attrezzata. Prende in considerazione tutti gli aspetti fondamentali e utili per una migliore condizione di equilibrio fisico e psico-fisico. Forza e resistenza, equilibrio e flessibilità, sono le caratteristiche che vedrai migliorare volta per volta. Dimagrimento, tonificazione e prestazione atletica sono gli obiettivi che andrai inevitabilmente a raggiungere.

Una ritrovata e crescente Autostima è il più bel effetto collaterale che subirai.

 Il percorso vede 12 allenamenti + 2 di recupero a fine corso che poi verrà rinnovato da chi vorrà proseguire.

Per info, prezzi e prenotazioni scrivere a : personaltrainer@simoneravalli.it

  12507695_769382793165968_5854206990820220291_n12495224_768688859902028_1096284871676690796_n12522932_768688989902015_4371089735002521508_n

 

 

 

 

 

 

 

 

Trasformazioni: i risultati di G.

La soddisfazione nel ricevere un messaggio come questo è davvero impagabile, la mia motivazione si nutre anche di questo. Ed è con grande orgoglio che vi mostro i risultati di G.

“caro Simone, non finirò mai di ringraziarti! nonostante dopo la gravidanza fossi tornata con molta facilità al mio peso iniziale, il mio corpo era diverso da prima, non avevo più la stessa tonicità, il peso era distribuito in maniera differente e, come abbiamo visto insieme con le misurazioni, la massa grassa aveva sostituito quella magra! ti mando questa foto perchè sono passati solo 3 mesi dall’inizio degli allenamenti ma il risultato è per me incredibile, non pensavo che sarei tornata così in forma. Hai reso ogni allenamento diverso, divertente anche se faticosissssimo! ma il tempo scorreva veloce 🙂  mi hai motivato, aiutata ad essere costante. Sei un vero professionista !!

 

FullSizeRender [292840]

 

Questa testimonianza come altre che condividerò con voi hanno al loro interno una partenza travagliata, fatta di scetticismo misto demotivazione, che solo grazie ai risultati e alle nuove sensazioni, allenamento dopo allenamento andremo a sgretolare senza lasciarne alcuna traccia. È per questo che ci tengo a condividere queste testimonianze, perchè voi dovete saperlo, dovete saperlo che è possibile, dovete sapere che ci riuscirete, dovete però sapere che spetta solo da voi il primo passo.

G. ha ottenuto un risultato molto importante, ha ritrovato la sua autostima oltre alla sua forma. È stata incredibilmente costante e determinata e questo decisamente accelera ogni forma di percorso. Al primo rilievo quasi non ci credeva ma al secondo rilievo la conferma è stata ai suoi occhi incredibile. L’atteggiamento psicologico positivo l’ha trasformata in una macchina da guerra.

Grazie per avermi permesso di condividere il tuo messaggio .

Quanto amo il mio lavoro !